Il Comune di Canolo

Canolo sorge sul versante sud orientale dell’Aspromonte ed è un paese dalle due anime e dalle due altitudini. Canolo vecchia sorge a 432 metri sul livello del mare, mentre Canolo nuova a ben 912 metri sul livello del mare e rientra nel Parco Nazionale D'Aspromonte con oltre il 90% del suo territorio. L’etimologia del nome Canolo deriva dal greco κάναλος e dal latino canalis che vuol dire canale o fonte. Edward Lear nel 1847 già scriveva: “La vista di Canolo dal burrone di Novito è estremamente superba, e aumentava la maestosa meraviglia quando noi scendendo al fiume, fra bellissimi boschi, dopo avere attraversato il largo letto del torrente … siamo giunti in un mondo di rocce austere, un deserto di terrore, al punto che non è facile descrivere o immaginare". La storia di Canolo è tormentata se pensiamo che dal 1783 al 1951 questo piccolo centro aspro montano è stato interessato da numerosi terremoti ed alluvioni. La storia di Canolo però dopo l’alluvione del 1951 ha dei tratti affascinanti, in quanto Canolo nuova è l’unico paese che, a seguito di un evento alluvionale, è stato ricostruito a monte rispetto all’abitato originario invece che a valle, a dimostrazione dell’identità “aspromontana” dei canolesi. Oggi Canolo vecchia si presenta al visitatore come un paese arroccato su una roccia di fronte ad un massiccio di geomorfologia dolomitica, denominato “Dolomiti del sud” dal geologo S.G.T. de Gratet e domina tutta la vallata del Novito, mentre Canolo nuova si sviluppa sui piani della Melia tra boschi e sorgive di acque oligominerali. Canolo è una meta domenicale, è un simbolo di montagna, chi va a Canolo sa di poter fare una passeggiata all’insegna dell’aria pura, della natura, dei profumi della montagna, dei sapori della tradizione. Canolo offre ai visitatori aree picnic, sentieri, laghetti ma anche buon cibo e ospitalità.

Offerta territoriale del Comune di Canolo

  • RISTORANTE PIZZERIA PICCADILLY
    VIA V. EMANUELE II, 14 89040 CANOLO (RC)
    TEL: 0964.385964
    EMAIL: LAROSAFUNGHI@GMAIL.COM
  • RISTORANTE DA COSIMO
    VIA V. EMANUELE II,14 89040 CANOLO (RC)
    TEL: 0964/385931
  • B&B PICCADILLY
    VIA V. EMANUELE II, 14 89040 CANOLO (RC)
    TEL: 0964/385964
    EMAIL: LAROSAFUNGHI@GMAIL.COM
    12 POSTI
  • SENTIERO 103 GROTTE DI ZAGARIA- TORBIERA - PIANI MELIA
  • SENTIERO 103 GROTTE DI ZAGARIA- TORBIERA - PIANI MELIA

Patrimonio del Comune di Canolo

DOLOMITI DEL SUD

Di particolare pregio naturalistico è la presenza a Canolo di questo geosito denominato Dolomiti del Sud per la particolare conformazione delle vette del Monte Mutolo che sovrasta il paese. Le Dolomiti del Sud - Torri di Canolo, Monte Mutolo, Monte Giunchi - rappresentano un insolito e spettacolare “scenario geologico ” risalente all’era Giurassica (150-136 milioni di anni fa).

GROTTE DI ZAGARIA

Le suggestive Grotte di Zagaria si aprono a 575 mt s.l.m. alle pendici del Monte Giunchi e sono frutto del passaggio e dell’infiltrazione dell’acqua in una zona carsica. Sono definite dai geologi finestre tettoniche grazie alla presenza di rocce più antiche in mezzo a rocce più giovani, con stalattiti variopinte abitate dai grilli delle grotte.

Pane di jermanu

Canolo, unico borgo a vantare una dotazione di forni pubblici comunali, è il paese del pane di jermanu, pane dalla lavorazione complessa che inizia con l’essiccazione al sole dei chicchi che vengono dunque macinati. Da jermanu, acqua, sale e lievito madre nasce un pane dal colore scuro, dal gusto deciso e dal profumo intenso.

Come arrivare a Canolo

Galleria del Comune di Canolo

Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo
Slowlife
Comune di Canolo